Chiarimenti in merito al Coronavirus

Informiamo i nostri pazienti che il Centro Leonardo continua l'attività di assistenza, troverete il modulo da scaricare per potervi recare presso di noi per motivi di salute. 
Pur con delle limitazioni, come indicato nel DPCM emanato dal Ministero dell'Interno, la nostra attività prosegue. 

SCARICA IL MODULO

Vi forniamo alcuni chiarimenti che riportiamo come indicato dal nostro Sindaco Paolo Galeano

 Posso spostarmi per lavoro? Anche in un altro comune?

Sì, gli spostamenti per motivi lavorativi sono consentiti.
Viene esclusa ogni applicabilità della misura dell'art. 1, comma 1, lettera a) del DPCM al transito e trasporto merci ed a tutta la filiera produttiva da e per le zone indicate.
Si chiarisce che il medesimo articolo non vieta alle persone fisiche gli spostamenti su tutto il territorio nazionale per motivi di lavoro, di necessità o per motivi di salute.
Si precisa infine che l’articolo 1, comma 1, lettera e) del decreto non prevede limitazioni all’attività degli uffici pubblici, ferma restando l'agevolazione del lavoro agile.

 Sono fuori dalle zone rosse/arancioni, posso rientrare?

Si sono consentiti i rientri al proprio domicilio.

 BAR e Ristoranti possono rimanere aperti?

Si, dalle ore 6 alle ore 18 nel rispetto della distanza di un metro fra i clienti.

 PIZZERIE d'asporto possono aprire dopo le 18?

Questo è uno di punti più controversi e sui quali sono diverse le interpretazioni. La linea prudenziale per oggi adottata dagli amministratori della provincia di Treviso, su indicazione della Prefettura, è quella per cui tutte le attività, anche quelle da asporto, vanno chiuse dopo le ore 18. Siamo però in attesa di chiarimenti per la soluzione definitiva.

 ESTETISTE, PARRUCCHIERI, DENTISTI possono aprire?

Siamo in attesa di una risposta, perché si tratta di attività che evidentemente non possono mantenere una distanza di un metro fra la persona e l’operatore, ma SIAMO IN ATTESA DI CHIARIMENTI.

 Posso andare a mangiare dai parenti?

Non è uno spostamento necessario.
La logica del decreto è quella di STARE IL PIÙ POSSIBILE NELLA PROPRIA CASA, per evitare che il possibile contagio si DIFFONDA.

 Posso uscire a fare una passeggiata con i bambini?

Sì, in posti dove non c’è assembramento e mantenendo sempre le distanze.
Non è vietato uscire, ma è da evitare sempre la creazione di assembramenti (non familiari, cioè non di persone che vivono già nella stessa abitazione) tutti insieme.

 Posso andare ad assistere i miei cari anziani non autosufficienti?

Questa è una condizione di necessità. Ricordate però che gli anziani sono le persone più a rischio, quindi cercate di proteggerle il più possibile.

 Posso andare a fare la spesa in paese?

Sì, è possibile, ma i TUTTI I COMMERCIANTI sono tenuti a stabilire un NUMERO MASSIMO DI PERSONE che frequenti l'esercizio garantendo la distanza di un metro gli uni dagli altri. Gli altri aspettano fuori, sempre senza creare assembramenti.

 I corrieri merci possono circolare?

Si, essi possono circolare.

Quelle date qui sopra sono semplici INDICAZIONI in attesa di chiarimenti dal governo.

È sicuramente una situazione tosta che nessuno di noi vorrebbe vivere, soprattutto perché mette in difficoltà seria moltissime attività economiche. Non abbiamo però in questo momento scelta migliore di quella di seguire responsabilmente e con grande senso civico il dettato di queste regole: si ricorda che il DPCM è legge dello stato e la sua violazione è reato ai sensi dell'art. 650 del codice penale.